Banche sammarinesi

Nessun allarme assegni circolari

Image


Nessun allarme assegni circolari questa volta, nonostante la decisione dell’Iccrea di risospenderne l’emissione a San Marino.
Già ad inizio novembre, il gruppo bancario di Credito Cooperativo aveva scelto di interrompere temporaneamente questo servizio a quattro banche della Repubblica.
Una decisione, si è detto a suo tempo, presa solo per una questione legata alla nuova codifica fissata dalla Banca d’Italia. Come noto, dal primo gennaio le banche sammarinesi saranno considerate extra Unione Europea, e contrassegnate dal codice 729.
Per questa ragione Iccrea, che da 40 anni emette assegni circolari in nome e per conto di questi istituti, chiese chiarimenti ai vertici di Banca d’Italia che però tardarono ad arrivare. Si decise allora di procedere con l’interruzione della fornitura di assegni. Per poi ripensarci dopo qualche giorno.
Ora però il nuovo dietro front con le stesse motivazioni di allora.
Le banche sammarinesi però emettono già loro assegni circolari personalizzati e stanno pensando di proseguire e sviluppare la pratica. E Iccrea non è l’unica ad emetterli; altre banche della Repubblica sono da anni in rapporto con l’Istituto Centrale delle Banche Popolari, mentre alcune avrebbero optato da tempo per l’emissione di propri assegni.
Sonia Tura
SanMarinoRTV.sm