Delegazione sammarinese per il Moneyval

Incontro con i neo Segretari di Stato Mularoni e Gatti

Image


 
 
Si è svolto a Palazzo Begni l’incontro tra i neo Segretari di Stato per gli Affari Esteri, Antonella Mularoni, e per le Finanze, Gabriele Gatti , e la delegazione che lunedì 8 dicembre parteciperà a Strasburgo alla riunione del Moneyval, il Comitato del Consiglio d’Europa di valutazione delle misure antiriciclaggio e di lotta al finanziamento del terrorismo.
L’incontro è stato organizzato per mettere al corrente i due Segretari di Stato sul percorso fin qui intrapreso per adeguare San Marino agli standard internazionali e per illustrare le modalità con cui la delegazione parteciperà all’assemblea del Moneyval.
“Si tratta di un appuntamento importante che viene dopo una valutazione molto critica, ma anche dopo l’entrata in vigore della nuova normativa in materia”, ha sottolineato il Segretario di Stato Mularoni in apertura dell’incontro: “Fondamentale dunque uno scambio di battute per conoscere e capire la strada intrapresa”.
La legge 92 del 2008 “Disposizioni in materia di prevenzione e contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo”, e i relativi decreti delegati, infatti, hanno introdotto diverse novità nel sistema sammarinese, a partire dalla creazione dell’Aif (Agenzia di informazione finanziaria), l’organismo indipendente che si occupa del controllo e della prevenzione al riciclaggio.
La nuova legge aderisce agli standard internazionali e in particolare a quanto previsto dal Gafi, il Gruppo di azione finanziaria contro il riciclaggio di denaro, e ha il suo punto di forza proprio nell’Aif.
La delegazione ha consegnato ai due Segretari di Stato la documentazione che verrà portata la settimana prossima a Strasburgo: il questionario del Moneyval, debitamente compilato, e tutti gli allegati necessari al Comitato per la valutazione.
“Saremo valutati sugli effetti concreti della legge e dei decreti delegati – ha commentato il Segretario di Stato Mularoni – la missione è molto importante e ci lascia presupporre un apprezzamento per quanto fatto finora”.

Ufficio Stampa del Congresso di Stato
COMUNICATO STAMPA