Punto Shop, azienda, ANIS e sindacati firmano il piano

Ma il Governo prende tempo…

Image


  La vicenda Punto Shop è a un punto di svolta.
Dopo l’incontro di ieri pomeriggio il piano di salvataggio dell’azienda, in difficoltà da diversi mesi, è stato finalmente sottoscritto dai rappresentanti della nuova proprietà dell’azienda, dai rappresentanti dell’Associazione Nazionale dell’Industria Sammarinese e dei Sindacati.
All’appello manca ancora il Governo che ha sollevato qualche perplessità non sul piano in sé quanto sulla proprietà delle quote azionarie, e che si è riservato ancora alcune ore prima di sciogliere definitivamente la questione e dare il via libera definitivo al piano di salvataggio.
Con la firma, la nuova Punto Shop potrà proseguire la propria attività con la riassunzione di 56 dipendenti (sugli oltre 100 iniziali) prevista dall’accordo con le parti sociali.
Per la precisione si tratta di 40 lavoratori sammarinesi e di 16 frontalieri.
Ma se la vicenda è a un punto di svolta e gli spazi di manovra siano estremamente ridotti, resta decisiva l’ultima parola dell’Esecutivo.
Il cui eventuale stop avrebbe conseguenze decisive per il futuro della Punto Shop e di tutti i suoi dipendenti.
da SanMarinoWeb.com